ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tripoli: parla Gheddafi, bombe Nato vicino a studi tv

Lettura in corso:

Tripoli: parla Gheddafi, bombe Nato vicino a studi tv

Dimensioni di testo Aa Aa

La coalizione ha attentato alla vita di Muammar Gheddafi mentre teneva il suo discorso televisivo alla Libia: lo annuncia l’emittente pubblica, che parla di bombe Nato cadute su Tripoli nei pressi degli studi televisivi.

Il Colonnello si è detto pronto al cessate il fuoco, a condizione che non riguardi solo le sue forze impegnate contro i ribelli e che la Nato ponga fine ai raid aerei. Il segnale è stato più volte disturbato dal bombardamento su Tripoli della coalizione, che ha colpito un edificio governativo.

Gheddafi ha parlato al termine di una giornata di scontri al confine con la Tunisia, dove i lealisti hanno tentato di riconquistare il posto di frontiera di Dehiba, da una settimana in mano ai ribelli.

Le forze di sicurezza tunisine sono intervenute e hanno innescato un conflitto a fuoco con gli uomini del Colonnello. Secondo alcuni testimoni una donna sarebbe stata colpita a morte.

Il fatto ha provocato una crisi diplomatica fra i due paesi e non sono bastate le scuse di Tripoli. Tunisi ha denunciato “la violazione della propria integrità territoriale”. I ribelli hanno mostrato alle telecamere i corpi senza vita dei lealisti, riconquistando fiducia nella causa anti-Gheddafi.

Ma a Misurata continua l’assedio del Colonnello. Ieri il governo libico ha annunciato di aver ripreso il controllo del porto e ha offerto un’amnistia agli insorti se deporranno le armi entro il 3 maggio.

Fonti Nato hanno smentito Tripoli: non ci sono prove che le forze di Gheddafi controllino il porto.