ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Navarro-Valls: "Wojtyla rendeva simpatica la virtù"

Lettura in corso:

Navarro-Valls: "Wojtyla rendeva simpatica la virtù"

Dimensioni di testo Aa Aa

I pellegrini arrivano a Roma per assistere alla beatificazione di Giovanni Paolo II. Il legame tra i fedeli e il papa polacco è ancora forte, euronews ha chiesto il perché a Joaquin Navarro-Valls, suo storico portavoce.

Enrico Bona, euronews:

Lei è stato direttore dell’ufficio stampa della Santa Sede con Giovanni Paolo II per più di 20 anni. Come si fa comunicazione con un papa che è stato uno dei più grandi comunicatori?

Joaquin Navarro Valls:

Sono convinto che in realtà la gente e anche gli operatori della comunicazione erano affascinati da lui per quello che diceva, perché lo diceva in un modo straordinario.

Euronews:

Il messaggio del papa ha avuto una presa molto forte soprattutto sui giovani, anche se questo messaggio era difficile da accettare, penso soprattutto a temi quali la contraccezione, l’aborto, i rapporti pre-matrimoniali. Lei come spiega questa apparente contraddizione?

Joaquin Navarro Valls:

Aveva una grande capacità di rendere simpatica la virtù, anche quando era ardua. Non la rendeva antipatica. Riuscendo a convincere che è possibile vivere al di sopra del livello che la cultura relativista ti sta proponendo come modello.