ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudditi, pagliacci e canguri. Londra festeggia William e Kate

Lettura in corso:

Sudditi, pagliacci e canguri. Londra festeggia William e Kate

Dimensioni di testo Aa Aa

Non bastano le transenne ad arginare entusiasmo e affetto di curiosi e sudditi di Sua Maestà. Dopo ore d’attesa è sufficiente la sagoma lontana della carrozza reale, a far scoppiare la festa.

Un urlo con cui in migliaia hanno sugellato la propria partecipazione a questa giornata, prima di sciamare ordinati come dopo un concerto rock.

Rapiti anche i giovanissimi, che parlano in coro di spettacolo straordinario e sposa magnifica nel suo vestito.

Tra i più grandi c‘è chi dopo una notte all’addiaccio grida addirittura al miracolo: “Era nuvoloso, un po’ freddo – dice una donna – ma proprio quando Kate stava per uscire… E’ uscito anche il sole! Sembra incredibile, ma deve essere stata Diana”.

“Nessuno è pari agli inglesi nell’organizzare i festeggiamenti. E’ stato magnifico. Noi – dice una turista australiana mostrando orgogliosa un canguro gonfiabile – abbiamo portato questo regalo di matrimonio. Si chiama Harry e sarà il dono del nostro paese agli sposi”.

Una febbre da nozze reali che ha contagiato anche i più piccoli e, tra licenze e colori, ha popolato le vie di Londra delle mises più strampalate.

Senza però distogliere la città dal suo storico aplomb e regalando al Paese il sogno di una nuova principessa del popolo.