ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: prime crepe nel regime. Dimissioni di massa dal Baath

Lettura in corso:

Siria: prime crepe nel regime. Dimissioni di massa dal Baath

Dimensioni di testo Aa Aa

Si aprono le prime crepe nel regime siriano. Oltre 200 rappresentanti del Baath, il partito al potere in Siria, si sono dimessi in massa in segno di protesta contro la repressione attuata dal presidente Bashar al Assad. Unanime il dissenso verso le violenze a Deraa, a Baida, a Banias che hanno finora causato oltre 450 morti e migliaia di feriti.

Il governo di Damasco vacilla ma non cede anzi: inasprisce la sua azione, incurante dell’opposizione siriana che minaccia la deposizione di Assad se non verranno attuate riforme piu’ democratiche e dello spettro delle sanzioni caldeggiate sia dall’Europa che dagli Stati Uniti. Al Palazzo di Vetro la comunità internazionale preme ma non trova ancora una soluzione congiunta.

Intanto Deraa rimane sotto assedio, senza acqua, cibo, medicinali ed elettricità. I carri armati di Assad sono entrati nella capitale circondando le principali arterie, mentre a Douma i militari hanno allestito posti di blocco sparando a vista contro i civili.