ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pace tra Fatah e Hamas, la difficile unità dei palestinesi

Lettura in corso:

Pace tra Fatah e Hamas, la difficile unità dei palestinesi

Dimensioni di testo Aa Aa

L’accordo palestinaese concluso ieri, in Egitto, tra Hamas e Fatah, suscita attenzione e domande. Il governo israeliano si mostra scettico sulla ritrovata concordia. E la sfida del presidente Mahmoud Abbas, esponente di Fatah, è ora tenere fermo l’ago della bussola del suo popolo su posizioni non intransigenti.

“Hamas è una parte del popolo palestinese – dice Mahmoud Abbas – non posso escluderli. Sono una parte della nostra gente, piaccia o no, si sia d’accordo o meno con loro. Per favore signor Netanyahu, devi scegliere tra la prosecuzione degli insediamenti e la pace”.

L’accordo interno mette fine alla lunga crisi tra le due parti: che dovranno ricorstruire, anche con nuove elezioni, un tessuto politico che integri le loro posizioni. Un’operazione non facile.

“La ragionevole risposta alle dichiarazioni negative di Israele – dice da Gaza il portavoce di Hamas – è di dare pieno impulso sul terreno a questo accordo e di impegnarci in questo patto”.

Anche il presidente israeliano Shimon Peres, uomo di dialogo, definisce “errore fatale” l’accordo con quelli che chiama i “terroristi” di Hamas. Gli israeliani, in effetti, vedono in questo riavvicinamento una riabilitazione delle posizioni estremiste di Hamas.