ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La beatificazione di Papa Wojtyla, primo passo verso la santità

Lettura in corso:

La beatificazione di Papa Wojtyla, primo passo verso la santità

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Vaticano si prepara al grande giorno. Il primo maggio migliaia di cattolici celebrano trionfalmente a Roma la beatificazione di Giovanni Paolo Secondo. Sei anni dopo la sua morte, sarà dichiarato beato, un omaggio a un Papa che in 27 anni di pontificato ha ringiovanito il volto della Chiesa senza cambiarne la dottrina.

“Prima di tutto per noi giovani – dice una ragazza di Roma – è un esempio di coraggio, non è facile per i giovani essere coerenti al giorno d’oggi, quando solo pochi di noi sono veri credenti. Lui ci invitava sempre a esprimere i nostri pensieri e lo faceva in un modo giovanile.”

Il papa piú popolare del ventesimo secolo è morto nell’aprile 2005 dopo una lunga agonia, seguita dai fedeli praticamente in diretta. Per i funerali di Karol Wojtyla, il 7 aprile 2005, la piazza San Pietro si era riempita di una folla mai vista. Per loro questo Papa venuto da oltre la Cortina di Ferro doveva diventare santo subito.

Ma la Chiesa ha le sue regole. Prima della santificazione bisogna passare dalla beatificazione, per la quale è necessario sia stato compiuto un miracolo.

Tra i molti casi presi in considerazione, l’episodio che ha messo d’accordo gli esperti nominati dal Vaticano è avvenuto in Francia. Il 3 giugno 2006, Suor Marie Simon-Pierre dice di essersi risvegliata guarita dal morbo di Parkinson dopo aver pregato il Papa morto un anno prima e che aveva sofferto della stessa malattia:

“Ho incontrato una sorella che mi ha assistito molto e le ho detto, mostrandole la mano, questa mano sinistra: guarda la mia mano, non trema piú, Giovanni Paolo Secondo mi ha guarito.”

La beatificazione di Papa Wojtyla ad appena sei anni dalla sua scomparsa è stata resa possibile da una ‘corsia preferenziale’ voluta dal suo successore Benedetto XVI, che ha evitato l’attesa di cinque anni dalla morte prevista prima di avviare un simile processo. L’iter è stato rapido, anche se non tanto quanto avrebbero voluto i fedeli.

La beatificazione è il primo passo per la santità, ma per ottenerla occorre il riconoscimento di un secondo miracolo.