ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. Ancora proteste anti-Assad. A jabla almeno 9 morti

Lettura in corso:

Siria. Ancora proteste anti-Assad. A jabla almeno 9 morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’altra giornata di proteste e sangue in Siria, dove non si placa la rabbia contro il regime del presidente Bashar al Assad.

Dopo gli oltre 120 morti degli ultimi giorni, ieri le forze di sicurezza sono tornate a sparare contro i civili che chiedono libertà e democrazia. Il bilancio parla di almeno 9 morti e decine di feriti a Jabla nel nord del Paese. La polizia avrebbe accerchiato la città dopo la visita del governatore della regione.

Il fuoco non ha comunque fermato i manifestanti che ieri, al grido di “Viva la Siria, abbasso Assad”, sono tornati in piazza a Damasco ma anche a Deraa, nel sud del Paese: migliaia di persone hanno partecipato ai funerali delle vittime di venerdì, quando cecchini e forze dell’ordine hanno sparato su un corteo pro-democrazia.

Intanto nonostante la revoca dello stato di emergenza, i fedelissimi al regime proseguono con gli arresti arbitrari tra i militanti dell’opposizione. In un crescendo di violenze che preoccupa sempre di piu’la comunità internzionale.