ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Siria l'esercito spara, chiusa la frontiera con la Giordania

Lettura in corso:

In Siria l'esercito spara, chiusa la frontiera con la Giordania

Dimensioni di testo Aa Aa

Le forze di sicurezza siriane proseguono l’offensiva in diversi punti del paese, prendendo di mira basi degli oppositori. E i militari sparano ancora sulla folla, difficile stimare il numero di morti e feriti nelle ultime ore.

Nella città di Deraa stamani sono arrivati anche i carriarmati. Qui erano cominciate le prime contestazioni, alla metà di marzo. Altro punto preso di mira oggi dall’esercito è Douma, sobborgo di Damasco: ci sarebbero numerosi feriti e arresti. E soltanto ieri, nella città di Jabala, erano stati uccisi almeno 13 civili.

A dare un segno forte della situazione è la chiusura delle frontiere con la Giordania, decisa oggi dal governo di Damasco. Dall’inizio delle rivolte, affermano le associazioni per i diritti umani, sarebbero morti piu’ di 350 civili: circa un terzo soltanto negli ultimi 3 giorni.

E determinanti, per ricostruire gli ultimi accadimenti, sono le immagini che sfuggono alla censura e riescono a fare breccia sul Web: come quelle girate a Douma. Mentre un’altra drammatica testimonianza video arriva da Barzah, altro sobborgo della capitale, dove una ragazza è stata ferita al volto.