ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Comunità rom evacuata in Ungheria per raduno estrema destra

Lettura in corso:

Comunità rom evacuata in Ungheria per raduno estrema destra

Dimensioni di testo Aa Aa

In quasi 300 tra donne e bambini sono stati evacuati dalla comunità rom di residenza, ad un’ottantina di chilometri dalla capitale ungherese.

La decisione è stata presa per evitare tensioni tra gli abitanti del villaggio ed un gruppo para militare di estrema destra che proprio qui, nei giorni di Pasqua, aveva dato il via a una 3 giorni di formazione a giovani aspiranti “vigilantes”.

400 poliziotti sono stati inviati sul posto per tenere a bada i membri della Vedero, questa milizia legata, anche se non ufficialmente, al partito Jobbik.

Il governo ha anche annunciato pesanti multe nel tentativo di scoraggiare la partecipazione a simili raduni ed evitare il riaccendersi delle tensioni, sempre latenti, tra la minoranza rom ed il resto del Paese.

Lo slogan dei vigilantes in uniformi pseudo-militari è la protezione della nazione dai nemici esterni ed interni. La mancanza di sicurezza è stata uno dei cavalli di battaglia del partito Jobbik, che nelle ultime elezioni ha ottenuto 46 seggi nel Parlamento di Budapest.