ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen: Sanaa spaccata tra pro e anti Saleh

Lettura in corso:

Yemen: Sanaa spaccata tra pro e anti Saleh

Dimensioni di testo Aa Aa

Le preghiere del venerdì si sono trasformate in Yemen nella più grande manifestazione anti Saleh dall’inizio delle proteste.

L’assembramento contro il presidente, nella capitale Sanaa, si estendeva per circa quattro chilometri secondo la stampa straniera. L’opposizione ha ribadito ai mediatori del Golfo che con Saleh non ci sono negoziati, le dimissioni devono essere immediate. Una dimostrante:

“Lo faremo cadere e non ci arrenderemo finché non se ne andrà. Non torneremo nelle nostre case finché non verrà rovesciato e se Dio vuole, succederà presto”.

A qualche chilometro di distanza, un’altra manifestazione ha visto scendere in piazza i sostenitori del presidente, anch’essi numerosi.

Saleh ha accolto favorevolmente, ma con prudenza, la proposta del Consiglio di Cooperazione del Golfo, sottolineando che ogni cambiamento deve avvenire nel quadro della Costituzione. Il mandato di Saleh scade nel 2013. I mediatori hanno proposto il trasferimento dei poteri nell’arco di tre mesi e l’immunità per Saleh e i suoi più stretti collaboratori. Una possibilità inaccettabile per l’opposizione.