ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, Venerdì santo di protesta

Lettura in corso:

Siria, Venerdì santo di protesta

Dimensioni di testo Aa Aa

Un campanile tra due minareti è l’immagine dell’appello lanciato per la giornata del Venerdì santo a cristiani e musulmani di Siria, affinché si uniscano in un solo coro per protestare contro il governo.

Il tam tam viaggia su Facebook dietro lo slogan: “un solo cuore, una sola mano, un solo obiettivo”, e non si ferma nonostante la decisione del Presidente Bashar al-Assad di cancellare la legge d’emergenza in vigore da 48 anni, ovvero dal momento in cui il partito Baath è salito al potere.

Questa norma ha di fatto permesso un costante stato di polizia, con arresti ingiustificati e la repressione di ogni opposizione nel Paese. Oltre alla sua abolizione, il governo ha anche rimosso la Corte di sicurezza dello Stato e annunciato l’alleggerimento delle regole sulle manifestazioni.

Promesse che non bastano al popolo dei dimostranti. Tra le loro richieste, nuove leggi che permettano di sanzionare le forze di sicurezza e la liberazione dei prigionieri politici.