ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nigeria: dopo le presidenzali, la violenza

Lettura in corso:

Nigeria: dopo le presidenzali, la violenza

Dimensioni di testo Aa Aa

La Nigeria dopo la sommossa. Oltre 200 morti, centinaia di feriti, migliaia di arresti: il nord messo a ferro e fuoco dai sostenitori di Muhammadu Buhari, battuto alle elezioni di sabato dal presidente uscente Goodluck Jonathan.

Qua e là, a Kano, a Kaduna, la violenza fra musulmani del nord e cristiani del sud continua, nonostante il coprifuoco e la presenza dell’esercito.

Ma il 26 aprile, ha confermato il neopresidente, si torna a votare per il rinnovo dei governatori dei 36 stati della federazione.

La Croce rossa parla di 60 mila sfollati. I più fortunati sistemati nelle caserme. Gli altri bivaccano per strada, pronti a scappare.