ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: guerra strada per strada a Misurata, i ribelli sperano nei droni USA

Lettura in corso:

Libia: guerra strada per strada a Misurata, i ribelli sperano nei droni USA

Dimensioni di testo Aa Aa

A Misurata, ultimo bastione dei ribelli nella Libia occidentale, infuriano i combattimenti.

Oltre venti soldati di Gheddafi si sarebbero arresi e un centinaio sarebbero stati uccisi, secondo quanto affermano i ribelli. I feriti continuano ad affluire nell’ospedale cittadino, dove è stata confermata la morte di almeno nove persone. Gheddafi avrebbe inviato rinforzi a Misurata, e i ribelli accolgono invece con soddisfazione la notizia dell’invio di droni Predator da parte degli Stati Uniti:aerei senza pilota armati, che possono intervenire nelle aree urbane:

“Sono destinati a intervenire in aree urbane, dove esiste il rischio di avere danni collaterali limitati. Ovviamente stiamo tentando di evitare quei danni collaterali, ma questo è il mezzo migliore per farlo”

I ribelli avevano più volte chiesto alla NATO di intensificare i raid, ma gli aerei dell’alleanza non potevano farlo, perché era impossibile distinguere i combattenti nelle aree urbane. I droni possono stazionare anche per ore senza essere visti, e possono scendere a quote più basse rispetto agli altri aerei. Con i loro missili, possono colpire con estrema precisione.