ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sottosegretario a 24 anni: Kurtz divide l'Austria

Lettura in corso:

Sottosegretario a 24 anni: Kurtz divide l'Austria

Dimensioni di testo Aa Aa

Piace, non piace, di certo fa parlare di sé: ad appena 24 anni, Sebastian Kurtz è sottosegretario all’integrazione nel nuovo governo austriaco, dopo il rimpasto seguito all’uscita di scena del vice cancelliere Josef Proell.

Studente di legge, non ancora laureato, compensa la poca esperienza con l’ambizione. E ai media che ne stanno facendo una star dice di avere tutta l’energia che gli deriva dalla giovane età per risolvere i problemi.

La matricola proviene dalle formazioni giovanili dell’Oevp, il partito conservatore che guida il governo in coalizione con i socialisti. Finora era conosciuto essenzialmente per gli spot elettorali ambientati nei locali notturni di Vienna, con cui aveva cercato di attrarre i giovani durante le regionali 2010.

Benché nuovo, il suo portafoglio, l’integrazione, è considerato cruciale. Un motivo in più per far dire a qualcuno che Kurtz non è forse la scelta più responsabile.