ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iodio radioattivo nel latte materno. Tokyo ordina controlli

Lettura in corso:

Iodio radioattivo nel latte materno. Tokyo ordina controlli

Iodio radioattivo nel latte materno. Tokyo ordina controlli
Dimensioni di testo Aa Aa

Allarme in Giappone per tracce di iodio radioattivo rilevate nel latte materno di quattro donne nei dintorni di Tokyo.

La concentrazione più alta nella città di Kashiwa a circa 200 chilometri dalla centrale di Fukushima. L’Ong che ha commissionato le analisi parla di livelli al di sotto di quelli di guardia. Da Tokyo il governo sostiene che non ci sia nulla di cui preoccuparsi, ma fa sapere di aver ordinato in via precauzionale una serie di controlli.

Proprio in queste ore entra intanto in vigore la “no-entry zone” decretata dal governo, nei venti chilometri circostanti Fukushima Daichi.

Pena salatissime multe, agli oltre 80.000 abitanti evacuati non sarà più possibile accedere all’area, che sotto stretto controllo delle autorità.

Una misura che non ha mancato di catalizzare polemiche e malcontento, anche in occasione della visita di Naoto Kan.

Sempre più sfiduciati, molti sfollati vedono ormai nel primo ministro giapponese l’ultima speranza.

Una crescita economica dimezzata, il prezzo che secondo recenti stime il paese potrebbe pagare nel solo duemilaundici. Previsioni che tagliano le gambe a una popolazione, in giornata tornata a tremare anche per una nuova scossa di magnitudo attorno al sei al largo delle coste giapponesi.