ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Australia, immigrati in rivolta incendiano centro di detenzione

Lettura in corso:

Australia, immigrati in rivolta incendiano centro di detenzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Rivolta dei migranti in Australia. Alcuni richiedenti asilo hanno dato fuoco a nove edifici di un centro di detenzione situato alla periferia di Sydney.

Le fiamme hanno distrutto un centro informatico, una cucina, una lavanderia e l’infermeria.

I profughi hanno esposto uno striscione con su scritto ‘Abbiamo bisogno di aiuto’.

La politica del governo australiano prevede che i migranti vengano posti in stato di arresto in attesa che sia esaminata la loro domanda.

“Durante questo processo sono accompagnati passo dopo passo dai nostri responsabili – spiega Sandi Logan, portavoce dell’Ufficio immagrazione – i quali raccolgono qualsiasi suggerimento dai detenuti e li informano sul progresso della loro pratica. Ma non possiamo dire ‘sì’ a ogni richiesta”.

I migranti arrivano soprattutto da Afghanistan e Sri Lanka, via mare. Lo scorso anno, due richiedenti asilo si sono suicidati.

A dicembre, 48 persone, perlopiù cittadini iracheni e iraniani, morirono nel naufragio della loro imbarcazione nei pressi dell’isola di Christmas.