ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen, polizia spara su manifestanti: morti e feriti

Lettura in corso:

Yemen, polizia spara su manifestanti: morti e feriti

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia dello Yemen ha aperto il fuoco sui manifestanti antigovernativi nella capitale Sanaa e in altre due città del paese, uccidendo almeno tre persone e ferendone molte altre.

La violenta repressione è stata scatenata mentre un gruppo di mediatori provenienti da paesi della regione del Golfo si sono incontrati con una delegazione del governo yemenita a Abu Dhabi. Colloqui definiti costruttivi, ma che sembrano lontati dal suggerire una via d’uscita alla crisi.

Intanto gli ospedali di Sanaa faticano ad assistere le persone ricoverate in urgenza, molte delle quali presentano ferite da arma da fuoco.

Oltre alla capitale, gli scontri sono avvenuti anche a Taiz, dove è stata segnalata una vittima. I manifestanti chiedono le dimissioni del presidente Ali Abdullah Saleh, al potere da 32 anni. A Hudeida, un uomo in motocicletta ha sparato contro i manifestanti raccolti in preghiera, uccidendo una persona e ferendone altre.

La crisi in Yemen è stata al centro di una riunione del Consiglio di sicurezza dell’Onu che ha lanciato un appello a fermare le violenze.