ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia, un morto in scontri nei pressi di Diyarbakir

Lettura in corso:

Turchia, un morto in scontri nei pressi di Diyarbakir

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è una vittima nella seconda giornata di proteste esplose nel sud-est della Turchia contro l’esclusione di dodici candidati curdi dalle elezioni legislative del 12 giugno.

Un uomo di 26 anni, raggiunto da un proiettile, è morto nei pressi di Diyarbakir. Durante le manifestazioni, a cui hanno partecipato centinaia di persone, sono state lanciate pietre e bottiglie molotov contro la polizia, che ha reagito con lacrimogeni e cannoni ad acqua.

Gli scontri di piazza avvengono sullo sfondo di un acceso confronto politico tra il partito di governo AKP, favorito al prossimo scrutinio, e il Partito curdo della pace e della democrazia, che gode di ampio consenso in questa regione della Turchia.

I legali dei candidati esclusi intendono contestare la decisione della commissione elettorale, presa sulla base di presunti legami tra i politici in questione e i militanti curdi del PKK, partito fuorilegge.

In seguito agli scontri di Diyarbakir, la polizia ha effettuato una trentina di arresti.