ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Portogallo: Strauss-Kahn, è dura la strada verso risanamento

Lettura in corso:

Portogallo: Strauss-Kahn, è dura la strada verso risanamento

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Portogallo fa i conti con Unione europea e Fondo monetario internazionale. Sono iniziate oggi le trattative per il prestito di ottanta miliardi di euro che dovrebbe essere completato per la metà di maggio.

Per i lusitani si prospetta un periodo di rigore, come conferma il presidente dell’Fmi: “L’idea che stiamo portando avanti da mesi è quella di un piano globale per l’Europa – spiega Dominique Strauss-Kahn – Inoltre, i singoli paesi devono veramente seguire il programma di risanamento. Anche se è difficile. Ed è difficile”.

Aumento dell’iva e tagli a salari e pensioni il primo doloroso passo del Portogallo verso il salvataggio.

Il premier dimissionario Jose Socrates deve da un lato, chiudere l’accordo e dall’altro fare i conti con l’opposizione che si prepara al muro contro muro in vista delle elezioni legislative del 5 giugno.

In cambio degli aiuti Ue e Fmi chiedono a Lisbona privatizzazioni, riforme del mercato del lavoro e piani per rafforzare il sistema bancario.