ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Immigrazione: l'Ue dà ragione a Parigi

Lettura in corso:

Immigrazione: l'Ue dà ragione a Parigi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il blocco dei treni temporaneo di domenica a Ventimiglia, ha inasprito la disputa tra Italia e Francia sulla gestione degli immigrati Nordafricani.

Quella che Roma aveva inizialmente bollato come misura “unilaterale” e “illegittima, è stata in realtà regolare secondo la Commissaria agli Affari Interni. Cecilia Malmström ha spiegato che la misura è stata giustificata da ragioni di ordine pubblico, facendo riferimento alla manifestazione non autorizzata organizzata a sostegno degli immigrati tunisini.
 
“Ci sono 520 mila libici al confine con la Tunisia a causa della guerra – spiega il sindaco di Ventimiglia. E ce ne sono altri 700 mila al confine con l’Egitto. Pensa che un solo paese europeo possa risolvere questo tipo di problema di immigrazione?”.
 
L’Italia ha rilasciato circa 20 mila permessi di soggiorno temporanei. Per Parigi si tratta di veri e propri lasciapassare per l’Europa, ma soprattutto la Francia, dove molti degli emigrati hanno parenti o amici. La discordia tra Roma e Parigi fa affiorare il conflitto interno all’Unione sulla politica migratoria.

Sarkozy e Berlusconi ne discuteranno di persona il 26 aprile a Roma.