ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Finlandia: vittoria estrema destra sposta equilibri politici

Lettura in corso:

Finlandia: vittoria estrema destra sposta equilibri politici

Dimensioni di testo Aa Aa

Un voto “rivoluzionario”: non usano mezzi termini i principali quotidiani finlandesi all’indomani delle elezioni politiche che hanno visto il trionfo nel paese scandinavo della destra ultra-nazionalista. Sono, infatti, i “Veri finlandesi” a fare notizia in questa tornata elettorale.

I conservatori conquistano 44 dei 200 seggi parlamentari, il Partito social-democratico 42 e gli ultranazionalisti 39. Il partito di centro guidato dal premier uscente ottiene 35 seggi.

Ora si guarda alle alleanze che il partito conservatore di Jyrki Katainen potrebbe stringere per guidare il paese. Impossibile emarginare l’estrema destra che è riuscita a rappresentare il nuovo nelle scelte dell’elettore finlandese:

“C’era molta delusione riguardo la politica del governo e la gente non voleva le stesse vecchie proposte”, dice un cittadino di Helsinki.

La formazione ultra-nazionalista, dichiaratamente anti-europeista, potrebbe compromettere il futuro di alcune questioni, a cominciare dal salvataggio finanziario del Portogallo.