ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgrado: opposizione in piazza contro il governo

Lettura in corso:

Belgrado: opposizione in piazza contro il governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Elezioni anticipate, aumento degli stipendi e lotta a crimine e corruzione.

È quanto hanno chiesto migliaia di serbi tornati in piazza a Belgrado contro il governo al potere dal 2008 e la sua politica di austerity.

Per l’opposizione, un’adesione ancora più forte dell’ultima manifestazione di febbraio che aveva mobilitato 70 mila persone.

Il Partito del progresso serbo, con il suo leader Tomislav Nikolic, parla di tornare alle urne il 18 dicembre, quando la scadenza regolare della legislatura è per la prossima primavera.

Ultimatum e minacce del tutto inappropriati, ribattono il governo e il presidente Boris Tadic: a detta loro, il voto anticipato metterebbe a rischio la stabilità del paese e il suo cammino verso l’integrazione nell’Unione europea.