ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scandalo Lieberman in Israele

Lettura in corso:

Scandalo Lieberman in Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

In Israele si parla solo del caso Lieberman. Ieri il ministro degli esteri Avigdor Lieberman, ultras della destra religiosa, è stato messo sotto accusa per truffa aggravata, riciclaggio, abuso d’ufficio e subornazione di testimone. Ci vorranno almeno sei mesi prima che l’incriminazione venga formalizzata e l’iter giudiziario possa partire.

“Non è un bel giorno quando un politico così importante viene accusato di cose tanto gravi – dice un abitante di Gerusalemme – Ed è frustrante che ci voglia così tanto tempo per il processo”.

Ma il ministro degli esteri potrebbe dimettersi prima, togliendo quindi una spina nel fianco al governo:

“Le circostanze legali rendono opportuno per il premier Benjamin Netanyahu un cambio di maggioranza – dice l’analista politico Amots Asael -Il primo ministro dovrebbe abbandonare al suo destino il partito di Lieberman e invitare al suo posto nella coalizione i più moderati di Kadima”.

Per il momento la tenuta dell’esecutivo si poggia proprio su Israel Beitenu, il partito del ministro degli esteri. Lieberman si proclama innocente e, secondo i sondaggi, oltre un terzo degli israeliani è disposto a credergli.