ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Icesave: Sigurdardottir supera la prova della sfiducia

Lettura in corso:

Icesave: Sigurdardottir supera la prova della sfiducia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo islandese di centro-sinistra supera il voto di sfiducia su una mozione proposta dall’opposizione di centro-destra. La premier Johanna Sigurdardottir si salva di stretta misura, con 32 voti a favore, 30 contro e un’astensione.

Il leader dell’opposizione Bjarni Benediktsson si è mosso dopo che domenica scorsa gli elettori hanno respinto il piano di risarcimento proposto dal governo per indennizzare i risparmiatori britannici e olandesi in seguito al crack della banca islandese online Icesave:

“Non sono contrariato. Ritengo che fosse necessario un voto in questo momento. Il responso è chiaro: l’esecutivo è al minimo dei consensi per continuare a governare”.

Londra e L’Aia hanno chiesto indennizzi per complessivi 3,9 miliardi di euro. Dopo la bocciatura del referendum sono pronte a rivolgersi alle istanze europee per farsi rimborsare.

Severamente colpita dall’esplosione, nel 2008, della bolla dei crediti spazzatura negli Stati Uniti, Icesave ha rovinato 340mila risparmiatori esteri.