ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Smolensk: Russia e Polonia verso riconciliazione

Lettura in corso:

Smolensk: Russia e Polonia verso riconciliazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Dmitri Medvedev e Bronislav Komorovski pronti a voltare pagina sulle tragedie di Katyn. L’incontro tra il Presidente russo e quello polacco a Smolensk all’indomani del primo anniversario del disastro aereo costato la vita al Presidente polacco Lech Kaczynski serve a ridimensionare le polemiche tra Mosca e Varsavia. Polemiche che dal 10 aprile 2010, giorno dell’incidente, rimontano fino alla strage ordinata da Stalin nel 1940.

“Il nostro lutto è il lutto dei polacchi” ha detto Medvedev. “Faremo tutto il possibile per chiarire le cause della catastrofe, per avere un’inchiesta credibile”.

“Voglio confermare” ha ribadito Komorovski “che da ambo le parti c‘è l’interesse nel portare a termine l’inchiesta sulle cause del disastro di Smolensk in tempi brevi”.

Questa la stele dello scandalo: posta nelle foreste di Katyn, vicino a Smolensk, dalle autorità polacche in memoria delle 96 vittime dell’incidente aereo, la placca ricordava che in quei luoghi si era consumato un “genocidio”: lo sterminio di generali polacchi ordinato da Stalin. Il riferimento non compare nella traduzione aggiunta da Mosca.