ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scende la domanda di petrolio

Lettura in corso:

Scende la domanda di petrolio

Dimensioni di testo Aa Aa

I prezzi elevati del petrolio cominciano ad influenzare negativamente la domanda, che tende a calare da alcuni mesi. Lo sottolinea l’Aie, Agenzia internazionale dell’energia, confermando inalterate le sue previsioni di domanda mondiale per quest’anno. A marzo l’offerta mondiale di greggio é calata di 700 mila barili al giorno a causa dello stop alla produzione in Libia. E intanto cresce senza sosta il prezzo della benzina e del gasolio alla stazione di servizio.

Un’occhiata alla cifra e si capisce subito che fare il pieno nella zona euro e in Gran Bretagna stia raggiungendo livelli inimmaginabili solo qualche mese fa. E secondo il presidente della francese Total i due euro per un litro di benzina sono invetibili.

Anche se, come sottolinea, il presidente dei produttori petroliferi francesi, i due euro al litro é possibile ma più in là nel tempo. Bisogna investire per esplorare e produrre petrolio greggio

E intanto sui mercati la speculazione punta al rialzo. Un contesto nel quale un ruolo importante lo giocano gli avvenimenti mediorientali senza dimenticare l’altalena continua delle quotazioni euro- dollaro. Finche la moneta unica è forte c‘è da sperare che la situazione non precipiti.