ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia. Francia e Regno Unito: maggior impegno Nato. L'Italia frena

Lettura in corso:

Libia. Francia e Regno Unito: maggior impegno Nato. L'Italia frena

Dimensioni di testo Aa Aa

Francia e Regno Unito esigono un maggior impegno della Nato in Libia. A Lussemburgo per la riunione con i loro colleghi europei, i ministri degli esteri francese e britannico Alain Juppé e William Hague hanno lanciato lo stesso messaggio.

“La Nato deve giocare completamente il proprio ruolo”, ha detto Juppé. “Ha voluto assumersi la direzione militare delle operazioni e noi lo abbiamo accettato. Ora deve impedire che Gheddafi utilizzi armi pesanti per bombardare la popolazione”.

Identico il parere di William Hague: “Bisogna fare di più”, ha affermato.

A Lussemburgo è stato ribadito che l’uscita di scena di Gheddafi è fondamentale per il futuro del Paese. Al centro della riunione c‘è stata la missione militare-umanitaria EUFOR Libia, che sarà comandata dal vice ammiraglio Claudio Gaudiosi.

Il ministro degli Esteri italiano Franco Frattini ha risposto alla posizione franco-britannica esprimendo perplessità sull’ipotesi di un’intensificazione delle operazioni militari della Nato.