ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone: Fukushima a livello 7, come Chernobyl

Lettura in corso:

Giappone: Fukushima a livello 7, come Chernobyl

Dimensioni di testo Aa Aa

Non è Chernobyl, ma potrebbe diventarlo: le autorità giapponesi hanno elevato il livello di gravità dell’incidente alla centrale di Fukushima. 
Livello 7, come a Chernobyl nell’86, il più grave incidente nucleare che la storia ricordi.  
 
In realtà la gravità dell’incidente di Fukushima non è al momento comparabile: la centrale messa in crisi dal sisma dell’11 marzo ha rilasciato nell’ambiente circa il 10% della radioattività che si sparse sull’Europa dal reattore di Chernobyl.   A Chernobyl non c’erano muri di contenimento intorno al nocciolo, la cui fusione causò un’esplosione che distrusse completamente il tetto, e sparò ad altezze stratosferiche una nube radioattiva, causa di una contaminazione ad ampio raggio.
 
In Giappone non è così, la situazione è diversa, ma i reattori non sono ancora stati riportati sotto controllo. La decisione di rivalutare la gravità dell’incidente è dovuta a nuove misurazioni sulla radioattività rilasciata nei primi giorni.    Sulle prospettive, il premier Naoto Kan rassicura: “il reattore nucleare alla centrale di Fukushima Daiichi fa un passo dopo l’altro verso la stabilità, e l’emissione di sostanze radioattive è in declino”, ha detto.   
 
Il capo di Gabinetto del Governo, Yukio Edano, per rassicurare non si limita alle parole: ha mangiato pomodori cresciuti nella regione di Fukushima, per dimostrare l’assenza di pericoli per la salute.