ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ue boccia l'Italia: niente solidarietà su migranti

Lettura in corso:

L'Ue boccia l'Italia: niente solidarietà su migranti

Dimensioni di testo Aa Aa

Prematuro concedere permessi ai migranti sbarcati a Lampedusa. L’Unione europea boccia la linea dell’Italia, che resta sola ad affrontare l’emergenza.

A Lussemburgo, dove si sono riuniti i ministri degli interni europei, l’italiano Roberto Maroni aveva chiesto l’attivazione del meccanismo sulla protezione temporanea dei profughi: “Oggi vedremo se esiste davvero un’Europa unita e solidale, o se è solo un’espressione geografica”.

Ma secondo i suoi colleghi europei, spetta all’Italia rimpatriare i migranti, in particolare tunisini, che non godono dello status di profughi. “Non possiamo accettare – ha spiegato il ministro dell’Interno tedesco Hans Peter Friedrich – che dei rifugiati economici vengano in Europa passando per l’Italia. Ci aspettiamo che il governo di Roma rispettti i suoi impegni giuridici e negozi una soluzione con le autorità tunisine”.

Il ministro dell’interno francese, Claude Gueant, ha affermato che Parigi continuerà a respingere i migranti che tentino di entrare in Francia con i permessi di soggiorno temporanei rilasciati in Italia. A meno che non mostrino di avere un passaporto in regola e risorse economiche sufficienti.

Il ministro ha anche annunciato che rafforzerà la presenza della polizia a Mentone, al confine con l’Italia, per dare appoggio alle forze di sicurezza locali.