ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Islanda: referendum, no a rimborso a Gb e Olanda

Lettura in corso:

Islanda: referendum, no a rimborso a Gb e Olanda

Dimensioni di testo Aa Aa

Vince il no al Referendum in Islanda sul rimborso di 3,9 miliardi di euro chiesto da Regno Unito e Olanda per il fallimento della banca Icesave.

Il governo britannico ha già annunciato un ricorso in tribunale, così come fatto anche da L’Aia. Sono circa 340 mila le persone che hanno perso soldi nel collasso della banca islandese.

Il parlamento aveva approvato una legge che prevedeva il rimborso, il provvedimento però non è stato ratificato dal Capo dello Stato, che ha indetto il referendum.

La scelta non si intreccia con il processo di integrazione europea, sottolinea il ministro delle Finanze, Steingrimur Sigfusson: “Non influisce affatto sulla richiesta di ingresso nell’Unione. Questo è un processo totalmente separato”.

È la seconda volta che gli islandesi si oppongono con un referendum al rimborso. La prima volta, a gennaio del 2010, i no avevano raggiunto il 93%. Il secondo provvedimento, approvato dopo due anni di negoziati, prevedeva condizioni meno dure. L’Islanda avrebbe rimborsato gradualmente inglesi e olandesi.