ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kan visita per terza volta aree colpite da terremoto e tsunami

Lettura in corso:

Kan visita per terza volta aree colpite da terremoto e tsunami

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier giapponese promette: nessuno sarà abbandonato. Naoto Kan si è recato nelle aree colpite dal terremoto e dallo tsunami per la terza volta dall’11 marzo. Per la ricostruzione sarà necessaria una considerevole quantità di energia ha detto il premier a Ishinomaki, nella prefettura di Miyagi.

Insieme alle autorità locali ha gettato uno sguardo sulla distruzione lasciata dal sisma e dalla furia dell’acqua. Una devastazione che oscura anche una domenica di elezioni locali, pronte a infliggergli un altro colpo politico. Il governo farà il possibile per ridare slancio all’industria della pesca nella costa nordorientale – ha assicurato Naoto Kan, mentre i soccorritori proseguono la ricerca dei dispersi.

Nell’area di evacuazione intorno a Fukushima qualcuno è tornato nella propria casa per recuperare qualche oggetto: “Mi auguro che possano risolvere il problema del nucleare al più presto possibile – dice un abitante evacuato -, e anche se non so quanti anni ci vorranno prima che io possa ritornare, voglio che ci riescano, così potrò ritornare”.

Pochi istanti per sentirsi di nuovo a casa, poi però bisogna andarse via di nuovo. Gli sforzi per mettere in sicurezza la centrale nucleare continuano. Ma senza progressi di rilievo. E il malcontento cresce tra la popolazione nipponica, ma anche tra i Paesi limitrofi, spaventati e ormai insofferenti per la poca trasparenza nella gestione della crisi.