ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hamas e Israele invocano tregua, ma pongono condizioni

Lettura in corso:

Hamas e Israele invocano tregua, ma pongono condizioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Hamas dice di non avere interesse nell’escalation della violenza, e Israele ipotizza uno stop ai raid aerei, ma solo se Hamas cesserà le ostilità. Lo ha dichiarato il ministro della Difesa israeliano Ehud Barak in reazione alle ultime notizie secondo le quali il gruppo integralista che controlla la Striscia di Gaza sarebbe incline a una tregua.

Mette subito in guardia, però, il premier israeliano Benjamin Netanyahu: se gli attacchi dovessero continuare, la risposta dello Stato ebraico sarà ancora più dura.

Questi ultimi sviluppi, culminati con le dichiarazioni di Hamas, seguono giornate di violenza lungo il confine tra la Striscia e Israele, durante le quali una ventina di palestinesi sono rimasti uccisi, secondo fonti mediche palestinesi.

A fare precipitare gli eventi, giovedì, era stato un lancio di missile anticarro contro uno scuolabus israeliano, che ha gravemente ferito un ragazzo. Quelli degli ultimi giorni sono stati i combattimenti più violenti dall’operazione “Piombo Fuso” di fine 2008-inizio 2009.