ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: gli USA condannano la violenza

Lettura in corso:

Siria: gli USA condannano la violenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Le timide aperture del presidente Bashar al-Assad non sono servite a fermare la violenza in Siria. Ieri è stato un altro venerdì funestato da morti, oltre trenta, e numerosi feriti. Un video amatoriale mostra la contestazione a Homs, a nord di Damasco, dove le forze di sicurezza avrebbero fatto uso di gas asfissianti, provocando la morte di alcuni manifestanti.

La mobilitazione si è estesa ormai a diverse città del Paese. Il bilancio delle vittime più pesante si registra ancora una volta a Daraa, ormai da settimane epicentro di una contestazione senza precedenti contro il potere di Assad. Qui i manifestanti rimasti uccisi sarebbero decine, anche se la tv di Stato fornisce una versione dei fatti discordante e afferma che tra i morti ci sarebbero una ventina di membri delle forze dell’ordine, colpiti da gruppi armati usciti allo scoperto proprio durante le manifestazioni.

Gli Stati Uniti hanno condannato il ricorso alla forza contro i manifestanti.