ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Costa d'Avorio, Ouattara: "No alle vendette"

Lettura in corso:

Costa d'Avorio, Ouattara: "No alle vendette"

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre Laurent Gbagbo rimane assediato nella sua residenza di Abidjan, Alassane Ouattara parla già in tv come un capo di Stato nel pieno delle sue funzioni.

Il presidente eletto della Costa d’Avorio invita tutti alla riconciliazione e domanda alla comunità internazionale di togliere le sanzioni per far ripartire l’economia. Ai suoi uomini, che hanno catturato centinaia di prigionieri, chiede di astenersi da vendette, saccheggi e violenze contro la popolazione.

‘‘Laurent Gbagbo – ha dichiarato Ouattara – si è asserragliato nella residenza presidenziale con armi pesanti e mercenari. Ho ordinato di isolare il perimetro dell’edificio, per mettere in sicurezza gli abitanti della zona’‘.

Nella capitale ivoriana la situazione umanitaria si fa sempre più preoccupante.

Continuano le operazioni di evacuazione degli stranieri, realizzate dai militari francesi, sotto l’egida dell’Onu.

Dopo il salvataggio del personale dell’ambasciata giapponese, attaccata l’altra notte dai razzi dei fedelissimi di Gbagbo, anche Israele ha chiesto il supporto della Francia per l’espatrio dei propri diplomatici.