ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia. Raid NATO a Brega provoca morti e feriti fra i ribelli

Lettura in corso:

Libia. Raid NATO a Brega provoca morti e feriti fra i ribelli

Dimensioni di testo Aa Aa

Un raid della NATO nella zona di Brega, in Libia, ha provocato la morte di almeno 5 insorti e una decina di feriti secondo fonti ospedaliere. Le forze anti-Gheddafi sono ancora appostate intorno alla città, senza riuscire a riguadagnare le posizioni perdute.

I bombardamenti aerei alleati hanno anche interessato Tripoli e Misurata. Gli insorti dicono che in precedenza l’artiglieria del colonnello era entrata in azione provocando almeno 5 morti e 25 feriti.

Le autorità libiche fanno sapere che caccia britannici hanno colpito Sarir, in Cirenaica, uno dei campi petroliferi più importanti del paese. Ci sarebbero tre morti, diversi feriti e un importante oleodotto sarebbe stato danneggiato. Tripoli accusa Londra di andare oltre quanto stipulato dalla risoluzione dell’ONU.

Il governo del colonnello lancia accuse anche per un episodio avvenuto a Zawiya circa un mese fa nel momento in cui, per breve tempo, la città era caduta nelle mani degli insorti. Penentrati in questo ospedale i ribelli avrebbero cacciato i medici e le infermiere conosciuti come sostenitori di Gheddafi.

Per rispondere alla voce ufficiale di Tripoli, a Bengasi è stata creata una televisione che è la voce della rivolta. Obiettivo: vincere la battaglia dell’opinione.