ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia. Le forze di Gheddafi colpiscono Misurata. La Nato: proteggeremo i civili

Lettura in corso:

Libia. Le forze di Gheddafi colpiscono Misurata. La Nato: proteggeremo i civili

Dimensioni di testo Aa Aa

Scontri intensi a Brega, nell’est, le forze di Gheddafi attaccano Misurata, nell’ovest. La situazione in Libia resta incerta, mentre Washington ripete al rais di andarsene.

Gli uomini di Gheddafi continuano a controllare la regione petrolifera a sud di Bengasi, mentre a Misurata utilizzerebbero civili come scudi umani secondo la Nato. Dopo le critiche degli oppositori del regime, l’alleanza atlantica ha promesso di fare di tutto per proteggere la popolazione.

Il segretario di Stato americano Clinton ricevendo il ministro degli Esteri italiano Frattini ha risposto alle domande dei giornalisti sulla lettera che Gheddafi ha inviato al presidente Obama chiedendogli di porre fine alla guerra.

“Credo che Gheddafi sappia cosa debba fare”, ha detto Clinton, “è necessario un cessate il fuoco, le sue forze devono ritirarsi dalle città che hanno conquistato con la forza, con grande violenza e costi umani. Deve decidersi a lasciare il potere”.

Nella parte orientale del Paese, a Brega sono proseguiti i combattimenti tra insorti e forze governative: queste ultime si sarebbero avvicinate

ad Ajdabyah, città in mano ai ribelli, i quali chiedono alla Nato un maggior impegno, come l’invio di armi.