ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli eurodeputati fanno muro controla corruzione

Lettura in corso:

Gli eurodeputati fanno muro controla corruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Già dal prossimo lunedi il parlamento europeo potrebbe formalizzare le proposte per rinforzare il codice di condotta degli eurodeputati di fronte agli oltre 5000 gruppi di pressione che gravitano intorno all’euroassemblea.

Una necessità sentita dopo lo scandalo che ha coinvolto 4 deputati, sospettati di aver accettato denaro per votare gli emendamenti voluti da lobby.

Rebecca Harms, eurodeputata del gruppo Verde:

“Penso che una seria indagine sui miei colleghi debba essere sollecitata dal parlamento e penso che debbano occuparsene le procure nazionali”.

Lo scandalo ha allungato nere ombre sull’istituzione europea, anche se tradivamente, il presidente Jerzy Busek ha sollecitato una profonda riflessione per modificare le regole cui sono soggetti i rapporti con le lobby.

Jerzy Buzek, presidente del Parlamento europeo:

“Ci sarà un registro obbligatorio per i lobbisti. È la prima volta per il parlamento europeo. Vorreiproporre un registro per tutte le istituzioni europee, non solo per il parlamento europeo”.

Olaf Bruns, euronews:

“Ci vorrà tempo prima che le nuove misure vengano adottate, un mese o due. Ma la trappola in cui sono caduti alcuni eurodeputati potrebbe essere il punto di inizio di un processo di risanamento.

Olaf Bruns dal parlamento europeo di strasburgo, euronews”.