ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fukushima: azoto nei reattori per evitare esplosioni

Lettura in corso:

Fukushima: azoto nei reattori per evitare esplosioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Fermata la perdita di acqua radioattiva, a Fukushima adesso si lavora per evitare un’esplosione di idrogeno.

Da ieri sera Tepco, gestore della centrale danneggiata da sisma e tsunami l’undici marzo scorso, inietta azoto nel reattore 1, poi toccherà al 2 e al 3.

Obiettivo: evitare il ripetersi delle esplosioni di metà marzo, provocate dal contatto di idrogeno con l’ossigeno.

“La probabilità di un’esplosione di idrogeno al momento non è necessariamante alta”, ha spiegato Yukio Edano, segretario del cap odi gabinetto giapponese, “Ma iniettando azoto possiamo ridurre questa possibilità a zero”.

Nel frattempo les Troisgros, ristorante francese di Tokio, in una scuola di Koriyama si occupa dei sopravvissuti della catastrofe che ha fatto più di 27 mila vittime.

Hachis parmentier per tutti, consolazione gastronomica a tre stelle per gli evacuati a cui il governo potrebbe permettere a breve di tornare a casa. Ma solo il tempo di prendere le proprie cose.