ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aiuto europeo al Portogallo, mercati soddisfatti

Lettura in corso:

Aiuto europeo al Portogallo, mercati soddisfatti

Dimensioni di testo Aa Aa

José Socrates, che si è rassegnato a chiedere l’aiuto di Bruxelles, incassa il plauso dei mercati che temevano il contagio da Lisbona verso Madrid.
 
A campagna elettorale già aperta, il premier uscente ora farà i conti con l’impatto in patria di una decisione che imporrà al paese quei sacrifici che gli sono costati le dimissioni.
 
Soddisfatta l’opposizione che quella scelta ha perseguito: “È importante che i portoghesi capiscano”, ha detto il capo del Psd, Pedro Passos Coelho, “che la decisione presa dal governo deve essere intesa solo come una misura di sostegno per la tutela della sicurezza nazionale e per preservare la reputazione del Portogallo all’estero”.
 
La richiesta sarà valutata al più presto, ha promesso la Commissione europea. Il prestito potrebbe essere compreso tra i 60 e gli 80 miliardi di euro.
 
Per i portoghesi, si prospetta un ulteriore giro di vite: “Credo che questa scelta sia un bene per tutti”, dice un’abitante di Lisbona, “il primo ministro avrebbe dovuto prenderla molto tempo fa, prima che il governo cadesse”.
 
“Io sono già stato colpito”, commenta un altro portoghese, “sono uno dei tanti disoccupati che forse dovrà emigrare”.
 
Stando ai sondaggi, il Portogallo è spaccato in 2 sulla questione del salvataggio esterno e sulle responsabilità della crisi.
 
A decidere, saranno gli elettori chiamati alle urne il prossimo 5 giugno.