ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi economica: Portogallo chiede aiuto a Unione europea

Lettura in corso:

Crisi economica: Portogallo chiede aiuto a Unione europea

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Portogallo chiede aiuto all’Unione europea. Lo ha annunciato a Lisbona il primo ministro José Sócrates.

I finanziamenti esterni tramite il meccanismo di aiuti sono necessari a causa dei danni provocati dalla crisi del debito.

“Ho provato tutte le soluzioni, ma ritengo che sia giunto il momento di prendere una decisione. Non prendere una decisione metterebbe il Portogallo in un inutile pericolo – ha detto José Sócrates – Il mio obbligo è anteporre l’interesse nazionale al di sopra di tutto. Quindi, vorrei comunicare al popolo portoghese, che il governo ha deciso di chiedere alla Commissione europea un aiuto finanziario”.

Il governo portoghese dimissionario ha deciso di uscire allo scoperto nonostante Lisbona sia riuscita a collocare sul mercato tutti i titoli a sei mesi e a un anno che si era prefissata. Ma i rendimenti e, dunque, i costi di finanziamento del debito continuano ad aumentare vertiginosamente.

Senza contare che l’agenzia Moody’s ha deciso di tagliare anche il rating delle sette principali banche portoghesi.

Il Portogallo è il terzo paese a chiedere aiuto all’Unione europea dopo Grecia e Irlanda.