ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen: altri morti negli scontri tra manifestanti e sostenitori Saleh

Lettura in corso:

Yemen: altri morti negli scontri tra manifestanti e sostenitori Saleh

Dimensioni di testo Aa Aa

In Yemen si contano altri morti, mentre sul fronte politico si segnalano aperture, con il “sì” di governo e opposizione alla mediazione dei Paesi del Golfo. A San’a almeno cinque persone sono rimaste uccise negli scontri tra manifestanti e sostenitori del presidente Ali Abdallah Saleh, all’indomani di un’altra giornata di violenza nella quale sono stati uccisi una quindicina di anti-governativi.

“Quando ci hanno attaccato, hanno iniziato a esplodere i proiettili – dice un manifestante -, hanno lanciato pietre mentre stavano manifestando in modo pacifico. Questi sono i proiettili”. “Questi sono proiettili veri – dice un altro manifestante mostrando le munizioni -. Sono proiettili veri”.

Negli ospedali di San’a sono state ricoverate molte delle centinaia di feriti di questi ultimi giorni negli scontri avvenuti nella capitale, teatro, insieme a Taez, della contestazione.

Intanto il governo yemenita ha accettato un invito avanzato dal Consiglio di Cooperazione del Golfo per tenere colloqui in Arabia Saudita. Una data non è ancora stata fissata, ma la proposta è stata accolta anche dall’opposizione, a condizione che le trattative portino a un passaggio del potere, per porre fine ai 32 anni di dominio del presidente Saleh.