ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ocse: la ripresa è piu' solida del previsto

Lettura in corso:

Ocse: la ripresa è piu' solida del previsto

Dimensioni di testo Aa Aa

Si consolida la ripresa nei paesi Ocse e migliorano anche le condizioni finanziarie. Ora bisognerà continuare a consolidare i bilanci con riforme strutturali.

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico rivede in chiave un poco piu’ ottimistica le sue previsioni

“La crescita è piu’ robusta di quanto ci aspettassimo a novembre – ha spiegato il capo economista dell’Ocse Pier Carlo Padoan – e si aggira sul 3% per i paesi del G7. Abbiamo escluso il Giappone che attraversa un momento particolare il rischio ora è quello di una possibile ripresa dell’inflazione”

Le previsioni per il secondo trimestre del 2011 vedono in testa Canada e Stati Uniti seguiti da Francia e Germania. L’Italia dovrebbe fare meglio della Gran Bretagna

Il Pil italiano nel primo trimestre è cresciuto dell’1,1%. Su base annua resta il fanalino di coda del gruppo a causa di problemi strutturali come la cronica mancanza di investimenti nella ricerca e nell’innovazione. A preoccupare l’Ocse è anche il tasso elevato della disoccupazione e l’instabilità legate ad un possibile ulteriore aumento del prezzo del petrolio