ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In migliaia nel campo profughi di Bengasi

Lettura in corso:

In migliaia nel campo profughi di Bengasi

Dimensioni di testo Aa Aa

Terra di passaggio. Il campo profughi Shin, a Bengasi, ospita attualmente oltre 1.500 persone. Meno di una settimana fa gli sfollati qui erano 5.500, la maggior parte cittadini del Ciad ora trasferiti in Egitto.

Al ritmo di oltre 2.000 persone che ogni giorno in Libia fuggono le zone di guerra, il flusso migratorio verso Egitto passa dalla porta di Salloum. I cittadini provenienti dal Ciad che si trovavano in Libia per lavoro quando è cominciata la guerra vivono ora nella precarietà, sospettati di essere mercenari di al-Qaida dai libici, spesso arrestati.

“Tra poco” dice il nostro inviato Mustafa Bag “i circa 1.500 rifugiati di questo campo saranno trasferiti in Egitto. Per loro comincia un viaggio lungo e difficile”.

La diffidenza nei confronti di queste persone deriva dall’abitudine del Colonnello Gheddafi ad assoldare mercenari al prezzo di circa 2.000 dollari al giorno, provenienti da Ciad, Ghana, Congo. Il campo è gestito, tra mille difficoltà e in condizioni igeniche al limite, dalla Croce Rossa Libica.