ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Costa d'Avorio: scattata l'offensiva dei filo-Ouattara

Lettura in corso:

Costa d'Avorio: scattata l'offensiva dei filo-Ouattara

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ partito l’attacco delle milizie filo-Ouattara in Costa d’Avorio. Un convoglio con decine di veicoli è penetrato nel centro di Abidjan.

Il comandante delle forze del presidente eletto dice di avere a disposizione 4 mila uomini nella periferia nord della città pronti a battersi contro i soldati del presidnete uscente.

I campi opposti si preparano e si affrontano a ondate da giovedì notte ad Abidjan.

In ballo, il palazzo presidenziale, ma ci sono già stati violenti combattimenti per il controllo della tv di stato, ora in mano ai filo-Gagbo. L’aeroporto è controllato invece dal contingente francese.

Gbagbo ha incontrato il generale Philippe Mangou poco prima che scattasse l’offensiva. Mangou ha abbandonato l’incarico domenica, per rifugiarsi con la famiglia nella residenza dell’ambasciatrice sudafricana.

Negli scontri post-elettorali, dal 28 novembre, sono rimaste uccise nel paese oltre 1.300 persone. Gbagbo non riconosce la sconfitta e si rifiuta di lasciare la presidenza, sempre più isolato politicamente e militarmente.