ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Costa d'Avorio: Gbagbo resiste e non molla

Lettura in corso:

Costa d'Avorio: Gbagbo resiste e non molla

Dimensioni di testo Aa Aa

Massacri nell’ovest del paese, combattimenti casa per casa nella capitale economica ivoriana Abidjan.

Le forze fedeli al presidente uscente Laurent Gbagbo che, seppur sconfitto alle elezioni del novembre scorso dal rivale Alassane Ouattara, rifiuta di cedere il potere, hanno ripreso coraggio e controllano il quartiere del Plateau dove si trova il palazzo presidenziale.

I ribelli divisi al loro interno non sono riusciti a portare a termine l’offensiva che giovedi sembrava potesse essere decisiva.

La tv di stato sarebbe tornata in mano agli uomini di Laurent Gbagbo. Appelli sono stati lanciati ieri alla popolazione perché scendesse in strada a fare da scudo umano attorno al palazzo presidenziale.

In tanti hanno raccolto l’invito. Laurent Gbagbo ha ancora dei sostenitori e le defezioni tra i militari a lui fedeli sembrano essersi arrestate.

Gli uomini delle Forze repubblicane si sono riposizionati a due chilometri dal centro. Aspettano ordini da Alassane Ouattara sostenuto dalla comunità internazionale ma finito anche lui nel mirino dei difensori dei diritti umani. Gli autori dei massacri che nell’ovest avrebbero fatto centinaia di morti sono equamente ripartiti tra i due campi