ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giornata di tensione a Lampedusa

Lettura in corso:

Giornata di tensione a Lampedusa

Dimensioni di testo Aa Aa

Una roulotte data alle fiamme per protesta, un gruppo di migranti che grida il proprio disagio.

A Lampedusa è stato un sabato di nuove tensioni e di altri episodi di rabbia. Un furgone che stava portando i pasti è stato respinto. Obiettivo dei migranti: rifiutare il cibo fino a quando non vi sarà la certezza di lasciare l’isola. Uno sciopero della fame durato, però, solo qualche ora.

Intanto si sblocca la macchina dei trasferimenti, inceppata da giorni a causa delle cattive condizioni del mare. Circa 500 i migranti diretti a Napoli, dove saranno poi trasferiti nel campo di Santa Maria Capua Vetere. Un centinaio hanno invece occupato la banchina d’attracco al porto vecchio, formando una specie di coda, per cercare di garantirsi la priorità per partire.

Molti sperano di arrivare in Francia.