ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lampedusa, protestano gli stranieri. Le Ong: "Proteggere i 350 minori"

Lettura in corso:

Lampedusa, protestano gli stranieri. Le Ong: "Proteggere i 350 minori"

Dimensioni di testo Aa Aa

Senza acqua, senza cibo, senza un posto dove dormire. Di nuovo protestano i quasi quattromila stranieri presenti sull’isola di Lampedusa, anche per paura di un respingimento in massa. Una ipotesi avanzata dal presidente del Consiglio Berlusconi, che durante la sua visita lampo ha promesso di svuotare Lampedusa entro un massimo di “60 ore”.

“Vogliamo andare da altre parti”, spiega un cittadino tunisino. “Non mangiamo da giorni, nessuno di noi ha mangiato, o si è fatto una doccia. Non ci sono bagni, e siamo ormai in tanti”.

Per tentare di convincere il governo tunisino ad accettare i rimpatri, lunedi Berlusconi sarà a Tunisi. Ma i disagi a Lampedusa non diminuiranno, e l’Ong Save The Children lancia un allarme per il destino dei 350 minori stranieri presenti sull’isola.