ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone: esercito nipponico e Usa cercano dispersi

Lettura in corso:

Giappone: esercito nipponico e Usa cercano dispersi

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’operazione congiunta, massiccia, per cercare i corpi delle vittime del terremoto e dello tsunami. 17.000 soldati dell’esercito nipponico e 7.000 di quello statunitense hanno iniziato a setacciare le aree del nord-est del Giappone colpite dal disastro di 3 settimane fa. Secondo le ultime stime ufficiali, i morti sono più di 11.500, e all’appello mancano ancora circa 16.500 persone. L’operazione si svolge con l’ausilio di un centinaio tra aerei ed elicotteri e 65 navi. Molte delle aree colpite sono ancora difficili da raggiungere per i soccorritori.

Oggi il premier Naoto Kan e i membri del suo gabinetto si sono riuniti. Hanno messo da parte la tuta blu indossata dai primi giorni del disastro, forse per fare capire che ora si passa a un’altra fase, quella della ricostruzione. Domani il premier si recherà nella prefettura di Iwate per una visita alle aree colpite.

La situazione resta confusa a Fukushima, dove iodio radioattivo 131 è stato rilevato in una falda acquifera, a circa 15 metri sotto la centrale nucleare. L’AIEA ha chiesto alle autorità nipponiche di estendere la zona di evacuazione.