ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Usa criticano discorso di Assad

Lettura in corso:

Siria: Usa criticano discorso di Assad

Dimensioni di testo Aa Aa

La risposta del Presidente siriano alle manifestazioni di protesta, benché applaudita dai suoi fedelissimi, ha deluso le aspettative degli oppositori e dell’Occidente. Il governo è stato licenziato e quello nuovo si occuperà di attuare le riforme, ma non sotto la spinta della piazza, ha fatto capire Bashar Al-Assad, che ha accusato forze straniere di fomentare la rivolta.

Gli Stati Uniti respingono questa interpretazione. Il portavoce del Dipartimento di Stato afferma: “Le leadership di questi Paesi devono rispondere alle legittime aspirazioni dei loro popoli. E’ troppo facile cercare teorie del complotto e rispondere con parole senza senso alla richiesta di riforme.”

Martedí le autorità siriane avevano replicato alle proteste degli oppositori portando in piazza centinaia di migliaia di persone a sostegno del presidente. Era attesa comunque la decisione di revocare lo stato d’emergenza, in vigore da quasi 50 anni, che consente arresti arbitrari. Un passo che, invece, è stato rinviato.

Nuove manifestazioni e scontri si sono verificati dopo il discorso di Assad. Feriti a Lattakia e Deraa.

> Bashar al Assad, le occasioni sprecate per le riforme