ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tumore al seno: farmaci preventivi e densità mammaria

Lettura in corso:

Tumore al seno: farmaci preventivi e densità mammaria

Dimensioni di testo Aa Aa

La densità mammaria costituisce un fattore di rischio per il carcinoma al seno. Secondo alcuni scienziati alle donne che presentano un alto rischio di sviluppare un tumore mammario, potrebbero essere somministrati medicinali preventivamente.

I ricercatori del Cancer Research UK hanno pubblicato uno studio sulla rivista Lancet Oncology sostenendo che farmaci come il Tamoxifene potrebbero ridurre di un terzo le possibilità di sviluppare questo tipo di tumore. Ma il Tamoxifene può avere gravi effetti collaterali come il carcinoma dell’endometrio o l’ictus.

“È fondamentale – spiega la ricercatrice Meg McArthur – trovare modi diversi per prevenire in modo efficace il cancro al seno, in particolare nelle donne che hanno un’alto rischio di sviluppare la malattia. Ma è importante ricordare che la somministrazione di questo farmaco non è adatta a chiunque”.

In effetti i medici credono sia importante cercare

di capire chi potrebbe rispondere correttamente al trattamento farmacologico, senza che si verifichino effetti collaterali. La densità mammaria potrebbe diventare uno strumento utile per identificare questo tipo di pazienti.

A Toral Shah è stato somministrato il Tamoxifene

quando, a 29 anni, le è stata diagnosticata la malattia. Ma è scettica sull’uso del farmaco in maniera preventiva: “Penso che non debbano convincere le persone, anche se sono ad alto rischio. Perché può essere che vogliano uno stile di vita diverso. Se si impedisce alle persone di avere dei figli o se si dà loro una pessima qualità di vita allora non credo che sia giusto fare pressioni su di loro”.

Studi sono ancora in corso, in particolare per ridurre gli importanti effetti collaterali del farmaco.